Mi concede questo giro di banner? Grazie, ma ballo da solo!

Scambi di banner fra book-blogger: ma servono davvero?

Sono colorati.

Sono brillanti.

Sono... un po' troppo irritanti?

Nonostante siano forse meno diffusi di un tempo, i banner restano una caratteristica popolare fra i book-blogger:

Dai, scambiamoci i banner, io metto il tuo e tu metti il mio!

Questo, di solito, l'accordo.

L'idea di fondo, a prima vista, è semplice: in questo modo, si dice, si migliora la reciproca visibilità e si instaura un rapporto di amicizia; in più, un blogger in grado di esibire molti banner ispira più fiducia, dimostra di essere serio, di voler partecipare alle iniziative di gruppo, di evitare i conflitti inutili (ooops...).

Ma è davvero così?

Cominciamo dalla questione visibilità.

Certo, un banner piazzato su un blog amico è un backlink gratuito e "naturale", cioè un segnale che Google e gli altri motori di ricerca potrebbero usare per migliorare il nostro posizionamento fra i blog della stessa nicchia; inoltre, c'è sempre la speranza che un visitatore ci clicchi sopra...

...quindi tutto bene, no?


Anche no, grazie...

Be', in realtà non è detto: prima di tutto, perché gli algoritmi di Google sono sempre più furbi, e non sempre vedono di buon occhio questi accordi sottobanco, quindi il rischio di una penalizzazione ormai è sempre dietro.

Inoltre, peggio ancora, un numero troppo elevato di banner (soprattutto di quelli animati, super-sbrilluccicosi, eccetera) rischia di rallentare il caricamento del sito, cosa che agli utenti (e quindi ai motori di ricerca) non piace per niente: per quanto mi riguarda, ammetto di aver abbandonato due o tre blog proprio a causa di questo problema.

E non solo: visto il grande numero di banner, molti blogger finiscono per relegarli dalla home page a una pagina isolata (del tipo "Blog amici"), dove non diano troppo fastidio... e dove quasi nessuno passerà mai: addio clic a buon mercato!

Ma almeno i banner restano un segno di qualità, giusto?
      
...probabilmente no, purtroppo: e questo proprio per come vengono diffusi fra i vari blog.


Eh già...

Il modo migliore per piazzare il proprio banner in Rete, infatti, è quello di accettarne in cambio quanti più possibile: ma per arrivare in fretta a venti, trenta, o cinquanta banner non si può fare più di tanto gli schizzinosi.

Aggiungiamo il fatto che il numero di book-blogger è comunque limitato... ed ecco il risultato: tutti hanno i banner di tutti, quindi tutti si ritrovano più o meno con lo stesso numero di banner; in pratica, è come se in una gara ricevessero tutti la medaglia d'oro!

Quindi, ricapitolando: effetti sulla visibilità tutt'altro che garantiti, nessuna distinzione, e in più il rischio di allontanare i lettori con un sito ingolfato e lentissimo...

...insomma, forse è meglio evitare l'ennesimo giro di banner: molto meglio puntare sulla creazione costante di contenuti interessanti e su relazioni genuine, costruite nel tempo :)

Voi invece cosa ne pensate? Accettate banner sui vostri blog, e se sì come vi ci trovate? Se vi va, lasciate un commento! 

Commenti

  1. Ciao avrei un casino di domande da farti...sui blog in generale , premetto che non ho un blog e non voglio neppure farmelo.
    Sono un semplice lettore a cui piace un sacco commentare compatiblimente con il tempo che ha a disposizione.
    Domanda 1) Cosè un banner?
    Tempo fa scrissi un articolo inerente ad uno speciale apparso su un blog (non voglio fare pubblicita' per dimostrarti la mia buona fede).
    Ero l'unico lettore tra una decina di blogger che partecipavano a questo speciale.
    Il blogger che mi aveva invitato ( mi conosceva dai miei commenti) e padrone del sito dove ospitava questo speciale per mail mi aveva spedito il banner dello speciale.
    Il logo .
    Che poi sinceramente vidi ben poco utilizzato dagli altri blogger partecipanti.
    Alla fine comunque far parte di un blogroll sempre aggiornato (come quello di Moz ..dove ti ho trovato) ripaga in termini di pubblicita' no?
    Non capisco il senso dei Banner?
    Sono banner anche quelle pubblicità che vedi all'interno di certi blog ( Chi scrive non muore mai..ad esempio)
    Senza polemica eh...seguo spesso quel blog è in effetti è zeppo di pubblicità.
    Ciao
    Massimiliano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Max, andiamo con ordine.

      Il banner essenzialmente è un'immagine cliccabile, che rimanda a un sito web specifico: quando questo riguarda in modo specifico la vendita di prodotti o servizi, si parla di adv, e sono forse questi quelli a cui ti riferisci nell'ultimo punto del tuo commento: in genere, in cambio della presenza dell'annuncio sul proprio sito, si può guadagnare qualche soldo.

      Detto questo, è vero, a volte banner e adv rendono le pagine più difficili da caricare, quindi creano disagio ai lettori: per questo qui preferiamo non averne; tanto più che ormai programmi di adv come AdSense di Google rendono davvero poco in termini economici!

      Elimina
  2. Io non ho mai usato banner: come dici tu, rallentano molto, la penalizzazione è dietro l'angolo, e comunque da mobile (dove molta gente naviga...) manco si visualizzano.
    Il blogroll è un'ottima soluzione già interna e perfetta, secondo me ;)

    Moz-

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sul blogroll sono d'accordo con te, è una soluzione organica, comoda e senza stress :)

      Elimina

Posta un commento