E-book gratuiti negli store: ne vale la pena?

E-book gratuiti negli store: ne vale la pena?

Anno nuovo, vita nuova: anche qui sul blog, abbiamo detto.

Il che, in pratica, si traduce (di massima) in nuovi libri: da leggere, commentare, (s)consigliare. 

Peccato solo che, al solito, nel portafogli siano rimasti due euro, mezzo bottone e qualche tarma...

Per fortuna, qua e là per la Rete, di modi semplici (e legittimi) per trovare letture a costo zero se ne trovino: puntate in biblioteca, book-sharing, giveaway, omaggi delle Case Editrici (a proposito, grazie!), testi ormai passati al pubblico dominio...

...e gli e-book messi a disposizione gratuitamente sui vari store online.

Ecco, questa sembra un'opzione molto interessante, soprattutto per chi va a caccia di novità: che c'è di meglio di una possibile perla da leggersi gratis, e con il pieno consenso dell'autore?

Niente, in effetti, anche se, come sempre, quando un'opportunità sembra "troppo bella per essere vera" molto probabilmente lo è!

Ad esempio, così su due piedi, ci sono diversi scenari possibili:
  • Il libro è una ciofeca, e l'autore è il primo a saperlo, quindi punta tutto sulla gratuità, sperando di far fessi i lettori;
  • Il libro appartiene a un genere molto di nicchia, magari nemmeno di narrativa (saggi, Storia, Politica), e anche in questo caso l'autore sa di non poter tirare sul prezzo: senza contare il fatto che su questi temi si trovano spesso anche i deliri di complottari e sciechimicari di ogni risma in pieno spamming mode;
  • Il libro è fatto di semplici scampoli, scarti di produzione che l'autore desidera comunque mettere a frutto per mostrarsi più prolifico e/o farsi pubblicità
  • Il libro è una semplice esca, ad esempio il primo volume di una saga: all'inizio di attira a costo zero, poi quando cerchi i seguiti ti arriva la mazzata
Insomma, il rischio-bidone è alto, e a quel punto forse tanto vale aspettare di avere da parte qualcosa e fare acquisti più "sicuri" (d'altra parte, come si dice in questi casi, hai quello per cui paghi).     

D'altro canto, ci sono anche situazioni diverse: ad esempio, un autore può decidere di rendere gratuito il suo ultimo romanzo per un breve periodo (di solito, le prime ventiquattro o quarantotto ore), in modo da sfruttare la prima carica di download per scalare rapidamente posizioni in classifica; e questa sì che potrebbe essere una buona occasione!

Insomma, andando al sodo: quali sono state le vostre esperienze in proposito?

Avete davvero rinvenuto delle piccole gemme, oppure siete rimasti tremendamente delusi?

O magari conoscete altre vie (legali, eh!) per trovare libri interessanti?

Se vi va, condividete la vostra esperienza con gli e-book gratuiti nei commenti; siamo tutti orecchie :)

Commenti